.

Masi

Le Venezie, intese come una terra unica, storica, fatta dell’incontro tra culture diverse con un solo comune denominatore, sono sempre state al centro della filosofia della famiglia Boscaini, proprietaria di Masi Agricola dalla fine del XVIII secolo. Sandro Boscaini, presidente e amministratore delegato, guida l’azienda con l’aiuto della figlia Alessandra, responsabile vendite e del figlio Raffaele, responsabile marketing e coordinatore del Gruppo Tecnico Masi. Hanno compiti manageriali l’ingengner Bruno Boscaini, impegnato nelle attività produttive e industriali, con i figli Anita responsabile del sistema gestione, ambiente e sicurezza e Giacomo, brand ambassador. L’altro fratello, Mario, è consigliere di amministrazione.

Tutto ruota attorno alle Venezie.

Masi ha vigneti e tenute storiche nei migliori terroir delle Venezie; dal 1973 collabora con i Conti Serego Alighieri in Valpolicella e, più recentemente, con i Bossi Fedrigotti in Trentino dando particolare importanza alla selezione dei vigneti e alla salvaguardia del patrimonio delle uve e delle tecniche colturali delle Venezie. Masi ha poi una particolare expertise nella tecnica dell’appassimento delle uve. Il Gruppo Tecnico Masi ha a lungo lavorato in questa direzione per utilizzare l’antica tecnica dei romani, avvalendosi della ricerca scientifica, in chiave moderna. Dall’appassimento, così è stata chiamata la pratica certificata nel marchio Masi Expertise, nascono cinque Amarone: Campolongo di Torbe, Mazzano, Costasera, Riserva di Costasera e Vaio Armaron e tre Recioto: Mezzanella, Angelorum e Casal dei Ronchi.