.

Tommasi

La forza di una famiglia alla ricerca dell’eccellenza, unita nella vita privata come in quella professionale. Questo rappresenta la famiglia Tommasi. Con 205 ettari vitati di proprietà, 100 nelle aree Doc di Verona e 105 nella Valpolicella Classica, la famiglia Tommasi dal 1997 non ha mai smesso di crescere, orientando tutti gli investimenti nella selezione di terreni ad alta vocazione vitivinicola, nell’area delle Tre Venezie. I cru La Groletta, Conca d’Oro e Cà Florian sono solo alcuni esempi di questa continua ricerca nella direzione dell’eccellenza da dove nascono alcuni degli Amarone più premiati e riconosciuti al mondo. Ai terreni in Valpolicella Classica si aggiungono poi quelli nella zona del Lago di Garda, in particolare nel Lugana Doc, nel Soave Classico e in altre cinque regioni d’Italia. L’azienda fu fondata nel 1902 da Giacomo Battista Tommasi e oggi è alla quarta generazione.

Ogni vigna merita un particolare progetto.

Così la famiglia Tommasi intende la viticoltura. Oltre ai vigneti storici, coltivati con la tradizionale pergola, la famiglia è stata fra i primi precursori in Valpolicella nell’introduzione del guyot ad alta densità d’impianto, al fine di abbassare le rese ad avere un’ottima qualità delle uve. Ca’ Prunea è il nuovo polo totalmente dedicato all’appassimento delle uve dove la circolazione dell’aria avviene in modo naturale, senza l’ausilio di forzature. Nella cantina storica rimane il fruttaio con le antiche arele dove riposano le uve per i cru Ca’ Florian e De Buris. L’Amarone Tommasi è considerato dalla critica come un vino dallo stile preciso e inconfondibile, caratteristico della zona di produzione, elegante e tradizionale.